"Salva il Tuo Locale!": il libro di Marco Lungo per i Locali in Crisi

Già autore di "Crisis Management", Marco Lungo torna con un libro attuale e di facile comprensione, impostato come un manuale, affrontando un tema spinoso come quello della crisi di un’attività, con analisi e soluzioni per superarla anche in tempo di Coronavirus.

Dopo due anni di gestazione è uscito il nuovo libro di Marco Lungo, ex presidente della PCMA (Professional Crisis Association Italia) ed esperto di enogastronomia, già autore di Consulenza Pizzerie.

Salva il Tuo Locale è un vero e proprio manuale per il ristoratore. Un libro attualissimo, contenente le linee guida da seguire per evitare la chiusura definitiva della propria attività, anche in un periodo post pandemia.

In ben 392 pagine, vengono affrontati i diversi aspetti della crisi, dalla sua individuazione all’analisi delle criticità, dalla gestione finanziaria ai rapporti con il personale fino alla risoluzione delle problematiche evidenziate.

Obiettivo dell’autore è quello di mettere in guardia i ristoratori, o i futuri proprietari, dalle possibili cause della crisi, aiutandoli a riconoscerle e sconfiggerle fin dai primi “sintomi” e, se possibile, a prevenirle.

 Fin dalle prime righe di Salva il Tuo Locale però, Marco Lungo mette in chiaro, rivolgendosi direttamente al lettore, un aspetto fondamentale per la risoluzione della crisi: il cambiamento di mentalità.

“Ricordati che per uscire dalla Crisi devi cambiare e, spesso, il primo ostacolo al Cambiamento sei proprio tu. Uscire dalla propria Comfort Zone è sempre difficile ma non farlo spesso significa affondare con tutta la barca”.

L’etimologia della parola crisi infatti, si legge nella premessa, deriva dal verbo greco krino che significa separare, discernere e giudicare. L’accezione negativa, infatti, è recente ma la crisi non è sempre un peggioramento della situazione. Può essere anche un’opportunità di miglioramento.

Nelle prime pagine di Salva il Tuo Locale, Marco Lungo passa in rassegna le diverse tipologie di Crisi da lui individuate nel corso dei suoi studi e della sua esperienza sul campo. C’è la “Crisi Cobra”, improvvisa e fulminante e spesso letale, la “Crisi Pitone”, che si insinua all’interno del locale e rimane latente per diverso tempo fino alla definitiva stretta.

 

VAI ALL'ARTICOLO

 


Stampa  Email

Related Articles